Gruppo Formazione – GF

Dal 2003 è attivo un gruppo di 11 volontarie e volontari che si impegnano a programmare, realizzare e verificare la gran parte delle attività di formazione rivolte a chi si attiva con BiR. Dal 2005 il gruppo è stato formato, condotto, e supervisionato da Nicola Di Pirro, ancora oggi responsabile dell’area formazione di BiR.

Testimonianze

  • Caro T.U.,
    sono seduta davanti al mio pc e sinceramente non so da che parte iniziare per dirti che cos’è il
    G.F., di certo non ha a che fare né con concorrenti reclusi ( anche se a volte le lunghe riunioni in sede potrebbero avvicinarsi…), né con un grande occhio. G.F. sta per gruppo formazione, un gruppo all’interno di BiR che si occupa, o almeno ci prova, di formazione dei volontari che poi decidono di partire e in alcuni casi di non uscire più da questa esperienza; si perché BiR, chissà per quale “strana alchimia”, ti trascina in quello che costruisce. Ormai sono dieci anni e quattro di questi li sto passando in questo gruppo. Ecco direi che la parola GRUPPO è molto significativa e ricorre spesso, nella filosofia di Bir. Non c’è una piramide, ma piuttosto un cerchio dove sguardi diversi si incrociano. Il G.F. ogni anno cambia, c’è gente che va via e gente che entra ma la voglia di fare insieme qualcosa non cambia. INSIEME si mangia, si ride, si discute (e credimi le questioni sono davvero tante, a volte tentiamo di essere bravi a stare nei tempi, ma è una cosa a cui siamo un po’ “allergici”….). C’è da decidere date e calendari, c’è da contattare i volontari e i referenti, c’è da pensare agli incontri, da incontrare altri gruppi BiR, c’è da occuparsi di questioni a volte “delicate”, c’è da fare quella che noi chiamiamo FORMAZIONE. Mettere la testa e pensare attività che possano in qualche modo stimolare, rileggere e scambiare sempre nuovi pensieri, è una cosa che a volte risulta faticosa , perché le domande e tutte le idee che circolano sono tante, a volte troppo diverse per stare insieme, eppure ce la si fa in qualche modo. Quel cerchio di cui ti dicevo prima si allarga sempre di più specie quando poi si avvicina il periodo della formazione pre – partenza. Lì arriva il “nuovo”: nuove persone, nuove esperienze, nuovi occhi e il G.F. e i “vecchi” volontari sono lì, pronti ad ACCOGLIERE E COINVOLGERE, con quello spirito che solo dopo il campo in Romania o Moldova un po’ ti si appiccica addosso perché lo hai sperimentato e solo in seguito decidi come vivertelo. Ho cercato di dirti in queste poche righe cos’è il G.F., anche se in realtà di cose da scrivere ce ne sarebbero molte altre. Io, continuo a STAR-CI DENTRO, a voler essere parte di tutto questo, fare formazione agli altri e per gli altri implica anche che ricada su te stessa ed è quello che un po’ succede a me. All’esperienza in BiR devo tanto e se lo domandi a qualsiasi altro volontario immagino che la risposta sia più o meno simile. Trovare il posto che ti permette di incontrare gente con cui senti “ di trovarti sulla stessa lunghezza d’onda” non è semplice, eppure a me è capitato. La storia continua e spero che T.U. possa avere la possibilità di entrare in questo grande cerchio… e conoscere naturalmente il gformaz!
    Ciao,
    Stefania.

    Stefania