BiRks – BiR Che Sarà

 

Pensiero creativo,
sguardi condivisi e nuove visioni,

per unire le varie anime di BiR e progettare

il nostro futuro

All’inizio del 2013 un gruppo di volontari e operatori di BiR ha avvertito l’esigenza di creare uno spazio di racconto e confronto tra le persone che oggi attraversano l’associazione: frammenti sparsi, percorsi incrociati, punti di vista molteplici, gruppi operativi, individualità e anime differenti. Eterogeneità e dinamismo costituiscono una grande ricchezza, ma possono essere valorizzati appieno solo se si creano spazi adeguati di condivisione e pensiero comune. “BiR che sarà” sta provando ad essere questo spazio. Ha generato nuovi incontri e recuperato vecchi amici, ci ha permesso di condividere sogni e trasformarli in proposte operative.

TESTIMONIANZA

Cara BiR che sei, in questi anni ci siamo incontrati, persi e ritrovati…a volte senza accorgercene a volte con una scelta precisa. Quest’anno abbiamo sentito la necessità di fermarci e guardarci intorno, prendere il tempo di osservarci e riflettere su chi siamo e come impariamo. Da dove siamo partiti e dove vogliamo andare.
Lo spunto è venuto da un Nuovo direttore, da Vecchi volontari e da Chi, da poco, si è affacciato e ha guardato dentro una sala cercando di dare senso a quello che vedeva; provando a fare ordine tra oggetti ben sistemati e alcuni ancora imballati in scatolonipolverosi. Ci siamo raccontati storie e aneddoti, valorizzando quanto di positivo abbiamo fatto e vissuto.
Soffermarsi sul positivo alimenta l’energia, favorisce l’armonia e il senso di appartenenza. Crea connessioni tra le persone e ne migliora la creatività. Riduce le difese; le persone diventano felici di contribuire con idee ed azioni con spirito costruttivo. E ci siamo accorti che manca sempre un pezzo! Le storie non sono mai abbastanza, così come le idee e la voglia
di realizzarle. Per questo abbiamo pensato di coinvolgerci tutti in questo percorso per immaginare e realizzare BiR Che Sarà. Di coinvolgere in questo lavoro, persone che hanno diversi compiti e rappresentano diverse parti  della Nostra Associazione. Vogliamo raccogliere e sviluppare “storie organizzative” combinando punti di vista e prospettive. Le Nostre
narrazioni costruiscono la nostra cultura e l’approccio che abbiamo verso quello che facciamo. E sono anche il punto di partenza per visioni positive del futuro e per la co-progettazione delle attività e dei processi che conducono verso quel futuro che ci immaginiamo e che ci entusiasma. A presto
- Baba, Serena, Sofia, Elisa, Chilla, Antonella, Andrea